I comportamenti, gli interessi o le attività mostrati dalla persona autistica sono chiaramente atipici o eccessivi rispetto all’età e al contesto socio-culturale. I sintomi dell’ASD in questo ambito includono:

  • una tendenza alla costanza – anche cambiamenti banali (ad esempio nell’ambiente o nel programma giornaliero) possono scatenare ansia e capricci nel bambino;
  • eccessivo attaccamento alle routine e ai rituali, ad esempio insistendo nel mangiare lo stesso cibo ogni giorno o nel fare lo stesso percorso;
  • inflessibilità in relazione al rispetto delle regole;
  • comportamenti stereotipati e ripetitivi, uso degli oggetti o del linguaggio (ad esempio, scuotere gli oggetti o disporli in fila, oppure l’ecolalia, che consiste nel ripetere – come un’eco – parole o frasi ascoltate);
  • movimenti motori ripetitivi e stereotipati, come movimenti di tutto il corpo (ad esempio, dondolio), andatura atipica (ad esempio, camminare in punta di piedi), movimenti atipici delle mani o delle dita e postura;
  • preoccupazione persistente per uno o più interessi particolari, parti di oggetti o determinati tipi di stimoli, oppure attaccamento insolitamente forte a oggetti insoliti;
  • ipersensibilità o iposensibilità agli stimoli sensoriali o interesse insolito per gli aspetti sensoriali dell’ambiente, ad esempio apparente indifferenza al caldo/freddo/dolore, fascino per le luci e gli oggetti rotanti, risposte inappropriate a suoni e consistenze specifiche, eccessivo annusare o toccare gli oggetti.

Fonte:

  • https://www.damian.pl/zdrowie-psychiczne/autyzm/